icona_hamburger_menu

Pink Project Rally: Studio Tre sponsor dell’iniziativa per le donne in pista!

Pink Project Rally Studio Tre Traduzioni Interpretariato
La strada è tracciata e l'emozione è alle stelle: è il momento di trasformare i sogni in realtà.

Se non si fosse capito…a noi le barriere linguistiche, culturali e sociali non piacciono e ultimamente ci siamo chieste come mai nei motorsport le donne siano “bloccate” ben prima della griglia di partenza. Ecco perché siamo salite al bordo del Pink Project Rally!  

Attraverso questa sponsorship contribuiremo a cambiare l’attuale scenario delle gare di rally alle quali, per noi donne, è difficile partecipare a causa della mancanza di sponsor disposti a sostenerci, della presenza di una radicata convinzione per cui non saremmo adatte a questo tipo di sport e alla scarsità di modelli femminili per cui le giovani ragazze non riescono a trovare il percorso da emulare.

Siamo quindi felici di presentarvi il nostro team Pink Project Rally composto dalla pilota Giulia De Nicola e dalla navigatrice Martina Musiari che gareggerà sabato 11 e domenica 12 novembre al Rally 2Laghi-Rally dell’Ossola.

Il rally, con validità nazionale, le porterà sulle strade del Piemonte orientale e partirà con intensità dal mattino di sabato con lo shakedown di Miazzina per poi proseguire nel pomeriggio con la partenza da Baveno per la disputa della prime prova speciale a Calasca. Domenica 12 altre cinque prove: due passaggi sulla Panoramica e tre sulla Aurano.

Ora lasciamo la parola alla nostra pilota Giulia e alla navigatrice Martina che ci racconteranno la loro storia, la loro passione per le quattro ruote e cos’è per loro il Pink Rally Project.

Pink Project Rally Giulia de Nicola Studio Tre

Giulia De Nicola – Pilota 

“Ho avuto il privilegio di assistere al mio primo rally da un’insolita prospettiva: quella del mio passeggino. Accanto a me c’era mio padre, commissario di gara, che con il suo entusiasmo mi ha trasmesso l’amore per questo sport. Diventata maggiorenne, non ho perso tempo per seguire le sue orme e ho ottenuto la mia licenza da commissario di percorso. Il mio impegno nel mondo dei rally non si è fermato qui: dopo alcuni anni, ho deciso di unirmi al comitato organizzatore di un rally nella mia regione, mettendo a frutto la mia passione in modo ancora più concreto.

Malgrado la voglia di competere al volante fosse forte sin da subito, l’idea di diventare pilota mi sembrava un traguardo troppo ardito, quasi irraggiungibile, fino a che non ho trovato la forza di avvicinarmi a quel sogno attraverso il ruolo di navigatrice. La mia prima gara in questa veste si è conclusa con una sensazione di pura euforia: nonostante le inevitabili difficoltà del debutto, varcando la linea d’arrivo con l’ultima tabella di marcia in mano, il mio sorriso radioso era la più chiara espressione del pensiero che mi attraversava la mente: “Quando sarà la prossima volta?”

Ora, grazie a una nuova iniziativa che ha saputo infondermi ulteriore fiducia e sostegno, sono pronta a compiere il grande passo: mi accingo a disputare la mia prima gara come pilota. Sono una fervente sostenitrice del Pink Project Rally e aspiro a diventare un modello di riferimento per tutte quelle ragazze che, come me, hanno coltivato fin dall’infanzia il sogno di infilarsi guanti e casco per vivere l’adrenalina di una Prova Speciale. La strada è tracciata e l’emozione è alle stelle: è il momento di trasformare i sogni in realtà.”

Pink Project Rally Martina Musari Studio Tre

Martina Musari – Navigatrice

“La mia carriera sportiva è iniziata a fine del 2018, grazie a mio papà che mi ha avvicinato e mi ha fatto appassionare a questo mondo particolare del motorsport, essendo stato anche lui navigatore di rally. All’inizio del 2019 ho partecipato a Rally Italia Talent come navigatrice.  È stato lì che ho conosciuto Edoardo De Antoni, abbiamo corso insieme questo talent e abbiamo vinto!

Ho iniziato quindi a correre con De Antoni soprattutto nel trofeo Suzuki; nel 2020 è arrivato il Covid e quindi fra vari impedimenti ho partecipato ad un piccolo trofeo divertentissimo, quello con le BMW 318, che ho vinto. Nel 2021 invece si è alzata un po’ l’asticella e ho partecipato al trofeo Toyota con le nuove Yaris: potersi confrontare come equipaggio nell’ambito di un trofeo è sempre molto importante secondo me per una crescita costante.

Il 2022 è stata una stagione molto intensa che ho iniziato già a febbraio, con un totale a fine stagione di 16 gare disputate. Ho partecipato quindi al CIAR Junior con ACI Sport Italia e le nuove Clio Rally5: è stato un campionato veramente stupendo con ha permesso un’enorme crescita grazie alla professionalità di Motorsport Italia che ci ha trattato veramente in modo professionale e come dei professionisti. A questo Campionato abbiamo affiancato l’imparare una vettura quattro ruote motrici, la Skoda Fabia, con la quale ci sono state delle bellissime soddisfazioni come, per esempio, il terzo posto assoluto al Rally del Friuli. Ho continuato poi a correre su terra con Jader Vagnini con la Skoda Fabia e ho concluso quindi la stagione con alcune gare sia del campionato italiano che del Raceday, concludendo con il Prealpi Master Show dove ho ottenuto uno stupendo secondo posto assoluto ed ho coronato così la mia stagione. A conclusione del 2022 la vera sorpresa è stato vincere il Trofeo Loris Roggia, il che mi riempie di soddisfazione perché credo faccia veramente capire che lavorare sodo alla fine venga osservato, notato e ripagato.

Nel 2023 ho avuto l’occasione di poter partecipare a piú campionati completi con la Skoda Fabia, con due piloti di rilevanza su sfondo italiano, Antonio Rusce nel CIAR, IRC e CRZ5, e Jader Vagnini nel CIRT. Le ultime gare di campionato disputate con la nuova Skoda Fabia Rs, mi stanno dando continuamente la possibilità di crescere, conoscere ed essere al passo coi tempi. Con Edoardo De Antoni non si è piú presentata occasione di correre un campionato insieme, ma abbiamo scritto i nostri nomi sull’albo d’oro della prima edizione del Trentino Rally facendo la nostra prima vittoria assoluta in carriera. Enorme soddisfazione che continua a farci credere in questo sport.

Ora sono in trepidante attesa di iniziare questo progetto tutto femminile, il Pink Project Rally, al fianco di Giulia De Nicola, per promuovere la figura femminile nel motorsport, molto presente quanto molto poco valorizzata. Mi auguro che questa nostra partecipazione e questo progetto possano iniziare a muovere qualche tassello verso la totale inclusione e credibilità della nostra figura.”

Scoprite tutte le iniziative di Studio Tre, società benefit e B Corp, qui.

Un in bocca al lupo a queste donne dalle loro sostenitrici di Studio Tre!

Seguici e condividi

Facebook
LinkedIn

Potrebbe interessarti anche...

Richiedi un preventivo gratuito

Compila i campi del form e ti ricontatteremo per una quotazione su misura per il tuo progetto.

* Campi obbligatori