icona_hamburger_menu

Intelligenza artificiale e traduzione

Intelligenza artificiale e traduzione: opportunità e sfide
Quali sono i limiti dell’utilizzo dell’IA nel mondo delle traduzioni? Scopri in che modo traduzioni scorrette o inesatte possano risultare controproducenti.

Oggi, più che mai, la tecnologia si è inserita profondamente nella nostra vita quotidiana, agendo come un prezioso alleato per semplificarla e renderla più efficiente. Si parla infatti sempre più spesso di intelligenza artificiale a indicare quell’ambito della scienza informatica che punta a sviluppare sistemi artificiali in grado di simulare processi di intelligenza umana.

L’IA si manifesta in molteplici forme, dalle smart home, dove assistenti virtuali come Amazon Alexa o Google Assistant rendono l’ambiente domestico più intuitivo ed efficiente, ai famosi assistenti vocali come Siri o Cortana, capaci di comprendere e rispondere alle domande e ai comandi degli utenti con un linguaggio naturale.

Tuttavia, l’intelligenza artificiale si sta estendendo sempre più anche al campo delle traduzioni, dove sta rivoluzionando il modo in cui interagiamo con le lingue straniere. Capita infatti frequentemente di imbattersi in testi tradotti con l’intelligenza artificiale che, a un occhio inesperto, possono sembrare impeccabili, ma spesso l’accuratezza di tali traduzioni è discutibile.

Sebbene l’IA velocizzi il processo e renda possibile per tutti ottenere una traduzione in pochi secondi senza possedere le competenze necessarie, non sempre riesce a garantire la precisione e la sensibilità linguistica che solo un traduttore umano può offrire.

 

Lost in traslation

Indipendentemente dalla lingua o dal settore, è frequente che un testo tradotto con l’intelligenza artificiale contenga delle inesattezze, se non dei veri e propri errori.

Alcuni esempi comuni:

  • Nel settore della moda, il termine inglese “clutch” che indica la borsetta viene spesso tradotto in italiano con “frizione”. Al contrario, la parola “capo” inteso come capo di abbigliamento, viene tradotto con “head”, in inglese “testa”.
  • Nel mondo del food, la specialità di riso Vialone Nano viene tradotta erroneamente in inglese con “dwarf”, ossia una persona affetta da nanismo.
  • In spagnolo, capita di trovare sulle etichette di alcuni capi la scritta “hierro chulo”, dall’inglese “cool iron”, dove “cool” viene inteso come “trendy”. In realtà l’indicazione è di stirare il capo a una temperatura non troppo elevata.

Quindi, prima di considerare una traduzione corretta o inviarla senza esaminarla, è fondamentale adottare un approccio critico per evitare possibili imbarazzi. La stessa Chat GPT, il nuovo strumento di intelligenza artificiale che restituisce velocemente contenuti testuali e traduzioni per una vasta gamma di contesti, suggerisce di rivolgersi a un traduttore umano, ritenuto molto più affidabile… e se lo dice lei!

 

I limiti delle traduzioni con l’intelligenza artificiale

Come dimostrato, affidarsi ai sistemi di intelligenza artificiale per le traduzioni può avere conseguenze negative, specialmente per la reputazione del marchio.

Quando una traduzione generata artificialmente contiene errori o inesattezze, l’immagine e la credibilità del marchio possono essere compromesse, specialmente in un’epoca in cui l’accuratezza e la coerenza comunicativa sono fondamentali per mantenere la fiducia dei clienti. Pertanto, investire nella precisione delle traduzioni attraverso mezzi più affidabili, come il lavoro di traduttori umani esperti, diventa cruciale per preservare la reputazione e l’autenticità del marchio.

Un altro limite delle traduzioni realizzate con il supporto dell’IA riguarda la sicurezza dei dati: è necessario, infatti, assicurarsi che la piattaforma non divulghi le informazioni fornite e non le utilizzi per alimentare e migliorare il proprio algoritmo senza il consenso degli utenti. La mancanza di sicurezza dei dati potrebbe non solo compromettere la privacy degli utenti, ma potrebbe anche portare a gravi conseguenze legali e reputazionali per le aziende che utilizzano tali piattaforme.

Infine, un ultimo tema riguarda la sicurezza fisica delle persone che può essere compromessa da una traduzione errata o inesatta. Il rischio diventa particolarmente evidente quando si tratta di documenti tecnici come manuali di istruzioni per l’uso di apparecchiature complesse o pericolose, dove un errore di traduzione potrebbe comportare gravi pericoli per l’utilizzatore.

Allontana ogni rischio: rivolgiti a Studio Tre per le tue traduzioni!

Seguici e condividi

Facebook
LinkedIn

Potrebbe interessarti anche...

Richiedi un preventivo gratuito

Compila i campi del form e ti ricontatteremo per una quotazione su misura per il tuo progetto.

* Campi obbligatori