Granite bugiarde, pappardelle che scappano ed esibizionisti premiati

Preferite una granita alla fragola, al limone o una bugia? Meglio un risotto con gamberi e zucchine, spaghetti con i topi o pappardelle per scappare da qualcuno? E poi: che ne dite di andare a visitare una città che premia gli esibizionisti? Non siamo diventate matte tutto in una volta, ma stiamo facendo un piccolo gioco ripercorrendo la divertente (non per i diretti interessati) galleria degli orrori che il mondo dei traduttori automatici ci ha regalato nel corso di questi anni.

 

Sembra impossibile al giorno d’oggi, ma è proprio così: c’è ancora qualcuno che per tradurre i contenuti del proprio sito, del menù o dell’insegna del proprio ristorante o di un invito ufficiale che invierà a migliaia di persone si affida in modo cieco a un programma di traduzione gratuito disponibile sul web. Il ragionamento alla base è questo: se a volte mi è stato utile per capire una parola che non conoscevo, mi risolverà i problemi anche con frasi più complesse o addirittura interi testi. Così, pensando di risparmiare pochi euro, si imbocca la strada per perderne molti di più, insieme a una buona parte di credibilità. E i problemi, alle volte, arrivano anche con una sola parola…

 

Eh già, perché se sono un turista straniero e in un locale a Roma trovo un menù in cui mi propongono tra i gusti delle granite strawberry, lemon o lies… e in un ristorante mi propongono “pappardelle to you escape him” probabilmente verrà voglia a me di scappare e non potrò mai gustarmi un bel piatto di pasta agli scampi. Non mi andrà meglio se mi proporranno spaghetti alla Bolognese con “tomato sauce, mice (topi), onion and basil… Forse mi verrà voglia di fuggire a Milano, magari per visitare una mostra o una fiera, ma non so se ci rimarrei bene leggendo in un cartello che la città ha organizzato il primo “Exhibitionist Award” e vorrà quindi premiare gli esibizionisti al posto degli espositori…

 

Siamo sicure che sia capitato a tutti di imbattersi in qualche traduzione bizzarra, ma quando decidiamo di rivolgerci a un pubblico che non parla la nostra lingua apparire superficiali è il modo più sicuro per allontanarlo da noi. Gli strumenti che oggi abbiamo a disposizione sul web possono essere utili in casi di sopravvivenza… o per risolvere piccoli problemi – senza dimenticarci anche in questi casi di fare molta attenzione – ma rischiano di esporci a gaffe e scivoloni che possono metterci in imbarazzo o, peggio, farci perdere opportunità. La traduzione di un testo e la scelta delle parole, delle frasi e dei toni giusti è un’operazione complessa e delicata, che da oltre 35 anni portiamo avanti con passione e attenzione per cucinare a puntino i vostri testi… senza il rischio di trovare nel piatto ingredienti inaspettati!

Share:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

Follow us

Articoli recenti

Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.

Argomenti

articoli correlati

Potrebbero interessarti

Richiedi un preventivo gratuito

Compila i campi del form e ti ricontatteremo per una quotazione su misura per il tuo progetto.

* Campi obbligatori