menu

News

Studiare il cinese: una nuova sfida o una perdita di tempo?

posted in Senza categoria by

Il cinese, insieme ad altre 9 lingue, è stato classificato tra le lingue più difficili da imparare, ma sta diventando sempre più importante conoscerlo, soprattutto in alcuni ambienti professionali. Sembra, infatti, che per tutti coloro che desiderano lavorare con i mercati orientali la conoscenza dell’inglese – da sempre considerato la lingua passe-partout per eccellenza – non sia più sufficiente: seguire le trattative commerciali e le negoziazioni con eventuali partner cinesi utilizzando la loro lingua potrebbe risultare un prezioso vantaggio.

Da una recente indagine risulta, inoltre, che in Gran Bretagna oltre 160 mila studenti – di varie scuole e università – si stiano cimentando con lo studio di questa complicata lingua e che oltre 600 scuole elementari e secondarie offrano la possibilità di studiarla, diventando così la seconda lingua straniera più studiata nel Regno Unito.

Lo stesso governo cinese sta investendo numerose risorse: pensiamo, ad esempio, ai sussidi erogati ai licei e alle università statunitensi e alle iniziative promosse a livello internazionale dall’Istituto Confucio, creato dall’Ufficio “Hanban” del Ministero dell’Istruzione della Repubblica Popolare Cinese.

Ma quali sono le maggiori insidie per chi decide di studiare questa lingua?

  • E’ suddivisa in sette gruppi dialettali diversi, con differenze paragonabili a quelle che vi sono fra le lingue europee.
  • E’ una lingua tonale. Lo stesso monosillabo si può pronunciare con quattro diversi toni di voce e può significare così quattro parole diverse.
  • Non ha alfabeto, ma usa gli ideogrammi e per arrivare alla soglia minima dell’alfabetizzazione bisogna conoscerne almeno duemila.
  • Gli ideogrammi hanno anche una versione romanizzata (il pinyin) che si basa sull’alfabeto latino e utilizza quattro tipi di accenti diversi per trascrivere le tonalità.

Il percorso alla scoperta del cinese richiede tanta pazienza: vi basti sapere che anche i cinesi stessi devono continuare a studiarlo fino al college.

23 Feb, 18

 

 

vedi anche